A Castelraimondo, tra petali e sapori, per il rito dell’Infiorata

E’ la magia dei petali che divengono opere d’arte, ad aprire il Grand Tour delle Marche 2021.
Il 5 e 6 giugno a Castelraimondo va in scena lo spettacolo dell’Infiorata del Corpus Domini. Una tradizione antica che fonde i colorati doni della natura con il genio e la creatività manuale.
Promossa dal Comune di Castelraimondo insieme a Pro Loco e Comitato “Infiorata del Corpus Domini”, un’intera comunità esprime la sua affezione ai valori sacri attraverso ben 18 rappresentazioni, chiamate “quadri”, generati dal lavoro febbrile di squadre costituite dalle associazioni locali.

L’unicità dell’Infiorata di Castelraimondo sta anche nel fatto che queste opere d’arte divengono un vero e proprio circuito turistico, fruibile attraverso un’apposita mappa, che si snoda per le vie e le piazze dell’intera cittadina. Un modo intelligente di evitare assembramenti e valorizzare l’intero borgo!

E quest’anno si aggiunge un’ulteriore attrattiva. Il circuito esperienziale è arricchito anche da un percorso tra i sapori marchigiani con altrettante “postazioni del gusto” nelle quali assaggiare pietanze tradizionali, ma… da passeggio! Dalle paste della tradizione con farine antiche, ai tradizionali gnocchi con la papera, la porchetta, le cresce con ciauscolo ed altre sfiziose tipicità.

Il sabato mattina sarà possibile ammirare la predisposizione dei quadri e il divenire delle figure e delle forme, mentre queste vengono realizzate. In serata, a partire dalle ore 21.00, è di scena il “Gran galà dei Sibillini” con Povia, Lighea, Luisa Corna ed altri artisti.

Per tutta la domenica si potranno ammirare i quadri ed assaggiare i cibi da passeggio. In programma anche la solenne Messa dell’Infiorata, alle ore 18.00.

Scarica la mappa interattiva

Scarica la mappa interattiva, clicca sul numero ed ascolta la descrizione del quadro

http://www.infioratacastelraimondo.it/wp-content/uploads/2021/05/MappaInterattiva_INFIORATA_GT2021_OK.pdf